RSA SICURA

Il periodo storico che stiamo vivendo ci ha posto di fronte una nuova realtà alla quale abbiamo risposto creando una nuova ORGANIZZAZIONE, una nuova QUOTIDIANITA’, un nuovo modo di vivere l’ACCOGLIENZA e le RELAZIONI.

L’emergenza ci ha chiesto di reinventarci, e lo abbiamo fatto con un duplice obiettivo: lavorare nel massimo rispetto dei protocolli di sicurezza mantenendo il più possibile la NORMALITA’ nella quotidiana routine dell’ospite.

Tutti i nostri ospiti, operatori e collaboratori sono scrupolosamente allineati con le disposizioni in materia di vaccini, compresa la Direzione.

I servizi assistenziali, infermieristici, di ristorazione, pulizia, fisioterapici, di supporto psicologico e di animazione sono stati riadattati al fine di garantire sia la sicurezza dell’ospite che l’altissima qualità che da sempre ci proponiamo di offrire.

Le attività di animazione e stimolazione cognitiva le abbiamo ristrutturate tenendo conto del cambiamento, imposto dall’epidemia, nel modo di vivere la socialità e la vicinanza. Abbiamo creato progetti sia a breve che a lungo termine, coinvolgendo i nostri ospiti quasi ogni giorno in un percorso sia di gruppo che cucito su misura.

I servizi assistenziali, infermieristici, di ristorazione, pulizia, fisioterapici, di supporto psicologico e di animazione sono stati riadattati al fine di garantire sia la sicurezza dell’ospite che l’altissima qualità che da sempre ci proponiamo di offrire.

Le attività di animazione e stimolazione cognitiva le abbiamo ristrutturate tenendo conto del cambiamento, imposto dall’epidemia, nel modo di vivere la socialità e la vicinanza. Abbiamo creato progetti sia a breve che a lungo termine, coinvolgendo i nostri ospiti quasi ogni giorno in un percorso sia di gruppo che cucito su misura.

I rapporti e i contatti con parenti e amici sono una di quelle attività che abbiamo dovuto riorganizzare maggiormente, lo abbiamo fatto servendoci delle video chiamate, di visite presso le strutture svolte nel massimo rispetto della normativa di sicurezza e promuovendo interazioni tra l’equipe e i parenti, che, grazie allo scambio di foto, video e informazioni rendono partecipe il famigliare alla quotidianità dell’ospite.

LE VISITE IN STRUTTURA

Prima della pandemia il flusso di visite e di partecipazione da parte delle famiglie era libero e incentivato (tornerà ad essere così terminata l’emergenza). Ad oggi ogni visita è programmata tenendo conto delle disponibilità della famiglia e della struttura. Le visite sono organizzate così da permettere a tutti di poter venire a trovare i propri cari e poterci passare un lasso di tempo che garantisca la qualità dell’incontro.

Le modalità di visita sono due:

Con contatto: il parente, dopo aver esibito il suo GREEN PASS VACCINALE e dopo essersi sottoposto a tampone antigenico rapido effettuato da noi sul momento, indossati i DPI forniti da noi, può entrare nella struttura e avere contatti fisici (una carezza, un abbraccio) con il proprio caro.

Senza contatto: il parente, dopo aver esibito il suo GREEN PASS VACCINALE e indossati i DPI forniti da noi, potrà entrare in struttura e fare la sua visita, ad una distanza di sicurezza con il plexiglass nel mezzo.

Le modalità di visita sono due:

Con contatto: il parente, dopo aver esibito il suo GREEN PASS VACCINALE e dopo essersi sottoposto a tampone antigenico rapido effettuato da noi sul momento, indossati i DPI forniti da noi, può entrare nella struttura e avere contatti fisici (una carezza, un abbraccio) con il proprio caro.

Senza contatto: il parente, dopo aver esibito il suo GREEN PASS VACCINALE e indossati i DPI forniti da noi, potrà entrare in struttura e fare la sua visita, ad una distanza di sicurezza.

Ci teniamo a precisare che le modalità di visita così programmate ci hanno permesso di proteggere i nostri ospiti e di essere, ad oggi, delle RSA Covid Free da più di 20 mesi.

E’ altresì necessario precisare che tali modalità potranno subire modifiche in base alle curva epidemiologica. Questo non significa necessariamente che vengano modificate in senso negativo, in quanto l’obiettivo comune è tornare al più presto alla normalità.

Tutti i fornitori, i manutentori e le figure professionali (medici specialisti) che entrano nelle strutture per svolgere la loro mansione, oltre a dover esibire il GREEN PASS VACCINALE, sono sottoposti a un tampone antigenico rapido.

Tutti gli ospiti, gli operatori e i collaboratori partecipano allo screening di tamponi. La frequenza di tale screening viene decisa in base alla curva epidemiologica di quel periodo.

 

Inizia a digitare e premi Enter per effettuare una ricerca